Blog

Case di riposo: cosa sono e quali tipi

Le diverse tipologie di strutture per anziani: come scegliere quella più adatta

Con l’incedere dell’età la vita in completa autonomia può trasformarsi da fonte di libertà in fardello: l’incombenza delle faccende quotidiane, soprattutto se la salute comincia ad abbandonarci, diventa presto un ostacolo tale da impedire di godersi appieno una pensione che di per sé avrebbe ancora molto da regalarci.

Fortunatamente, l’alternativa all’alloggio “in solitaria” è un panorama di servizi assistenziali rivolti agli anziani sfaccettato e specializzato, con strutture ad hoc fra cui:

  • Soluzioni di Social housing e Comunità alloggio (CA) per anziani pressoché autosufficienti
  • Case di cura e Residenze protette (RP) per anziani solo parzialmente autonomi
  • Residenze sanitarie assistenziali (RSA) per anziani non autosufficienti

Di fronte a un’offerta tanto variegata è importante saper riconoscere la soluzione più adatta alle proprie esigenze o a quelle dei propri cari. Vediamo quindi in breve a chi si rivolge ogni tipo di struttura.

Comunità Alloggio

Per chi è in grado di badare a sé stesso ma non può (o non vuole) continuare a vivere da solo, la vita comunitaria può rappresentare una svolta positiva. In strutture pubbliche o private, le CA permettono all’anziano di preservare la propria privacy con soluzioni abitative individuali affiancate da servizi in comune.

Cucina, locali lavanderia e spazi ricreativi condivisi permettono di alleggerire il carico delle incombenze giornaliere e di godere dei benefici della socializzazione, fattore fondamentale per affrontare la terza età con positività e in buona salute.

Residenze Protette

Le RP sono ideali per chi vive in quella difficile area grigia che sta fra l’autosufficienza e la necessità di assistenza costante. Se l’anziano è parzialmente autonomo ma le sue condizioni di salute richiedono cure mirate e continuative, l’ambiente strettamente controllato di tali residenze offre un servizio medico di qualità accompagnato da programmi di attività sociali e ricreative volti a evitare la noia e lo sconforto della convalescenza.

Da considerarsi è anche il fatto che una RP non è necessariamente un punto di approdo definitivo: le strutture di questo tipo sono rivolte non solo a chi soffre di malattie croniche, bensì anche a chi necessita di cure costanti a causa di una situazione medica importante ma passeggera, fintanto che il processo di riabilitazione non sia ultimato e si riconquisti la propria autonomia abitativa.

Residenze Sanitarie Assistenziali

Purtroppo, infine, la vecchiaia comporta in alcuni casi una totale perdita di autosufficienza, a volte a causa di una forte riduzione della mobilità, altre volte a causa di gravi malattie neurodegenerative. Chi soffre di tali condizioni necessita di assistenza dedicata 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, da parte di personale infermieristico competente e di medici in grado di programmare e applicare terapie personalizzate per ogni singolo paziente, con un collegamento diretto con le strutture ospedaliere in caso di emergenza medica.

Decidere di affidare un familiare a una RSA non è mai una decisione facile, ed è fondamentale sapere di potersi fidare della struttura scelta. Le residenze per anziani del Gruppo Votto Alessi offrono da più di 10 anni un servizio assistenziale ai massimi standard del settore, coniugando strutture d’eccellenza con una costante attenzione al calore umano e al benessere dell’individuo.

Per maggiori informazioni, siamo a vostra disposizione tramite compilazione del modulo sottostante e al numero verde 800.686.928.



elit. lectus mi, tempus efficitur. tristique