Blog

fisioterapia

Perche’ serve la fisioterapia per gli anziani

PERCHE’ SERVE LA FISIOTERAPIA PER GLI ANZIANI

 

Le capacità motorie e la loro riabilitazione (ne abbiamo parlato qui) richiedono un’attività di fisioterapia continua, che però a sua volta richiede un’altrettanta continua cura. I problemi degli anziani sono sempre più diffusi e gravi: vediamo come risolverli, parlando di fisioterapia.

GLI ANZIANI HANNO SEMPRE PIU’ BISOGNO DI FISIOTERAPIA

La realtà è semplice: i ragazzi incominciano le attività sportive agonistiche sempre più precocemente e con un impegno sempre maggiore; gli adulti hanno ritmi di vita sempre più dinamici; gli anziani svolgono (o desiderano svolgere) attività ricreative in maniera maggiore che nel passato. Quindi, le aspettative dei pazienti di qualsiasi età sono enormemente aumentate per risolvere i problemi motori(di cui abbiamo parlato qui). Allo stesso tempo questo scenario positivo si tinge di criticità perché le cadute che costituiscono un fenomeno sempre più frequente tra gli anziani, con conseguenze spesso gravi per la loro autonomia e per la loro qualità di vita.

Ecco che emerge tutto il valore del fisioterapista. Infatti il rischio cadute può essere notevolmente ridotto, addirittura dimezzato, seguendo alcune semplici precauzioni giornaliere e praticando una ginnastica quotidiana mirata. Ma non certo da soli. Serve una struttura adeguata e professionisti comprovati.

Secondo Antonio Bortone, presidente della Associazione Italiana Fisioterapisti: “le cadute e le loro gravissime conseguenze raccomandano un programma personalizzato di esercizi condotto da fisioterapisti. Non una normale ginnastica, bensì esercizi mirati da affiancare ad una leggera attività fisica, da effettuarsi nell’arco dell’anno così da garantire una tenuta di forma ad ossa e tendini, condizione essenziale per l’autonomia negli spostamenti. Questa attività fisica dovrebbe però essere accompagnata dalla riduzione degli ostacoli dell’ambiente dove l’anziano vive, ad esempio attraverso la rimozione di tappeti, mobili bassi ed instabili, la scelta di una adeguata illuminazione nelle stanze, la scelta di calzature sicure con suola non in cuoio e chiuse nella parte posteriore”.

Non è un caso allora che nella graduatoria dei luoghi domestici a più alto rischio di infortuni ci sia, oltre la cucina, il tragitto tra la camera da letto e il bagno. Ecco delle semplici precauzioni per evitare cadute pericolose.

 

LA FISIOTERAPIA AL CENTRO DI UNA CURA CONTINUA DELL’ANZIANO

Il fisioterapista è la figura professionale necessaria per la riabilitazione degli anziani: una coerente e continua attività di fisioterapia migliora l’equilibrio, la stabilità, la camminata e i movimenti in generale.Inoltre la fisioterapia è un percorso terapeutico e riabilitativo indispensabile per una guarigione veloce e corretta soprattutto in caso di interventi ortopedici, infortuni che possono limitare il movimento e/o la mobilità.

Insomma, la fisioterapia deve diventare come una “sana abitudine” quotidiana per gli anziani accolti in una struttura adatta– sia per la vita quotidiana con l’obiettivo del miglioramento delle capacità motorie (rinforzo della muscolatura, al miglioramento della mobilità articolare e della coordinazione), sia anche in seguito ad un trauma o ad un’operazione chirurgica, perché la fisioterapia offre un intervento diretto e mirato.

I nostri interventi di riabilitazione fisioterapeutica si prefiggono obiettivi tecni­camente e socialmente adeguati, tra cui:

– il recupero delle funzioni perdute e la va­lorizzazione di quelle conservate

– il coinvolgimento motivazionale dell’anziano nelle varie fasi del processo riabilitativo e la sua educazione alla convivenza con quella parte di deficit motorio eventualmente non recupera­bile

– la sua risocializzazione, nel senso di fina­lizzare l’intervento alla possibilità di svolgere piccole attività operative, e nel tempo libero di intrattenere rapporti interpersonali in maniera adeguata

– prevenire piaghe da decubito ed altre complicazioni

e soprattutto la riduzione del carico di assistenza e del disagio sofferto dall’entourage del pazien­te, cioè dalle persone che si prendono abitual­mente cura di lui

Il fattore e la garanzia del successo della fisioterapia resta un’assistenza continuativa svolta da professionisti, in strutture adeguate, perché la fisioterapia è solo un momento di una cura più ampia e vitale per l’anziano, non solo medica, perché spazia dall’alimentazione fino alla socializzazione.

Nelle Residenze del Gruppo Votto Alessi, i programmi di fisioterapia e riabilitazione per i nostri anziani Ospiti sono molto efficaci per la riacquisizione delle abilità deambulatorie perse a seguito dell’avanzamento della senilità o a causa di patologie, operazioni chirurgiche e traumi.

Il team di fisioterapisti attua attività mirate attraverso una serie di movimenti di ginnastica dolce con o senza strumenti.

Questi esercizi possono essere sia attivi che passivi e servono per ristabilire il normale funzionamento muscolare, per minimizzare gli effetti degli handicap motori, per aumentare le funzioni e migliorare le reazioni psicologiche dei pazienti.

Richiedi maggiori informazioni:

Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e presto il consenso al trattamento dei dati*