Blog

Anziani al volante

Anziani alla guida, quando appendere le chiavi al chiodo

Anziano al volante, pericolo costante? È certamente un diffuso luogo comune, ma non è detto che rispecchi la realtà: in effetti, recenti studi hanno dimostrato che gli over 65 causano meno incidenti stradali rispetto ai neopatentati. Se è tuttavia vero che un anziano alla guida non necessariamente è un pericolo, è comunque certo che col passare degli anni il rischio di incidenti non può che aumentare.

C’è poi un altro aspetto da considerare: per quanto la statistica smentisca il vecchio stereotipo secondo il quale gli anziani provocano più sinistri rispetto ai guidatori più giovani, i dati continuano invece a riportare un tasso di lesioni quasi doppio per gli over 65 coinvolti in incidenti stradali. Insomma, l’anziano alla guida non necessariamente mette a rischio gli altri, ma certamente mette a rischio sé stesso.

Rinunciare alla guida può sembrare un altro passo verso la perdita della propria autonomia, ma giunti a una certa età può anche rappresentare un atto di responsabilità verso noi stessi e chi ci circonda. Quali sono quindi i principali segni cui prestare attenzione?

I rischi per gli anziani al volante

Chi guida nell’età della pensione deve soprattutto rendersi conto del proprio stato di salute. Sono molti i fattori di rischio fisiologici legati all’età, fra cui:

  • Calo delle capacità visive (soprattutto al buio) e ridotta percezione della profondità
  • Calo delle capacità uditive
  • Ridotta coordinazione e prontezza di riflessi
  • Ridotta capacità di percepire lo spazio intorno a sé, che si manifesta ad esempio in difficoltà mai avute prima nell’eseguire manovre di parcheggio e nel guidare senza toccare i bordi dei marciapiede
  • Ridotta capacità di giudicare la velocità alla quale si sta guidando

Altre problematiche possono insorgere dagli effetti secondari dell’assunzione di determinati farmaci, che includono spesso sonnolenza, disorientamento e rallentamento dei tempi di reazione. Insomma: meglio fare sempre il punto della situazione prima di mettersi alla guida, tenendo ben presente il proprio stato fisico, le condizioni di luminosità e visibilità e, in caso di pioggia o neve, quelle del manto stradale.

Rinunciare all’automobile: una scelta responsabile

Come per ogni altro aspetto della vita quotidiana, anche per quanto riguarda la guida è fondamentale prendere coscienza dell’età che avanza e fare un accurato inventario di ciò che si è ancora o, al contrario, non si è più in grado di fare come un tempo.



Curabitur dapibus felis consequat. tempus justo at vulputate, sem,